mercoledì 6 aprile 2016

Migratori, riparte il conteggio...

Oggi e' giusto un mese da quando ho ricominciato ad osservare i primi rapaci in migrazione.
Nel poco tempo disponibile  mi sono comunque divertito. Poiane, sparvieri, Falchi di palude questi i piu' numerosi, ma anche altre specie ed anche Gru e Cicogne sono gli uccelli che ho potuto osservare lungo la costa che va' da Senigallia alla foce del Metauro.  Di seguito alcuni uccelli che ho avuto la fortuna di fotografare nelle ore libere...












venerdì 19 febbraio 2016

I merli acquaioli del Burano

Il fiume Burano, un affluente del Metauro, e' un tipico grande torrente di montagna che scorre impetuoso nella gola del monte Petrano in provincia di Pesaro. 
Conosco questo fiume sin da quando ero bambino, a circa dodici, tredici anni venivo su queste buche a pesca di trote assieme a mio padre. Allora c'erano le Fario, quelle vere, quelle che nascevano nel fiume, erano bellissime con la loro livrea gialla e quei pallini rossi ed era sempre un'emozione speciale pescarne una. 
Assieme alle trote pero' c'erano anche dei particolari uccelli, erano curiosi, ti guardavano dalla punta del sasso dove erano posati per poi sparire addirittura sott'acqua!
Che strani uccelli pensavo,invece di volare passano il tempo a fare immersioni. E' stata una delle specie che per prima ho imparato a conoscere e riconoscere, si tratta del Merlo acquaiolo.
Allora era piuttosto frequente, ma dalla meta' degli anni ottanta e per circa un decennio ha subito un significativo calo per poi tornare in buon numero a frequentare soprattutto il corso del fiume compreso tra gli abitati di Cagli e Cantiano.
Stamattina sono andato a cercarli con la speranza di fotografarne qualche soggetto.
In questo periodo i merli sono impegnati nella nidificazione e la coppia che ho seguito, e' intenta a trasportare  materiale per la sistemazione del nido posto sotto una cascatella. Inoltre il maschio si fa' bello impegnandosi in esercizi di stretching  per impressionare la femmina e consolidare cosi'  l'unione della coppia. A ben dire il tempo nuvoloso ed il fatto che ero posizionato sotto un ponte  non mi hanno aiutato nella qualita' delle fotografie, ma qualcosa sono riuscito a tirare fuori. 
E poi niente e' piu' appagante nell'osservare questo piccolo miracolo dell'evoluzione impegnato nelle faccende della vita...





domenica 27 dicembre 2015

Auguri da Montelago

Un'antica torbiera sull'altopiano umbro marchigiano, un'atmosfera serena e gelida, resto fermo nell'aria sottile del mattino e guardo il mio respiro diventare vapore...
Intorno niente si muove, solo ombre e una leggera nebbia che sembra non voglia staccarsi dal terreno.
Poi inevitabilmente sorge un nuovo giorno, tutto prende lentamente vita, bisognera' attendere una nuova mattina perche' quella magia si ripeta...







Buon fine e inizio anno a tutti voi...

giovedì 17 dicembre 2015

Pecore e aironi

Oggi prima di andare al lavoro, il solito giro per le campagne tra Piagiolino e Montecucco. Finalmente la nebbia persistente di questi ultimi giorni sembra aver abbandonato la vallata le e la bella luce del tardo pomeriggio illumina la campagna circostante. Quasi nessuna macchina che incrocia per le strade sterrate tra campi e siepi, ma una e' una presenza costante; si tratta della jeep rossa di Marcello il pastore al seguito del suo gregge di pecore. Mi sta' venendo incontro e visto che ci conosciamo da parecchio tempo, ci si ferma a fare quattro chiacchere. Mi dice che il suo gregge sta' pascolando su un campo di medica poco distante e che assieme ai quadrupedi ci sono un gruppo di piccoli aironi  bianchi. Andiamo a dare un'occhiata, solo un paio di minuti d'auto e siamo sul posto. Gli ovini sono tranquilli al pascolo ed in effetti tra l'erba, ci sono anche una ventina di Aironi guardabuoi. Bellissimo, un pezzo di savana africana proprio sotto casa...Be', Africa, in effetti non vedo ne' gazzelle ne' bufali ma con un po' di fantasia si potrebbe pure immaginarli... La mancanza di fiere selvatiche non e' pero' un problema per gli eclettici ardeidi, anzi approfittano di tutto quello che le pecore nel loro pascolare fanno venire allo scoperto e che finisce inevitabilmente nei loro becchi approfittando poi dei quadrupedi anche come comodo punto di riposo o mezzo di locomozione... 











sabato 26 settembre 2015

Beccapesci alla foce del Cesano

E cosi' nel poco tempo disponibile, l'unico posto che riesco a monitorare con una certa frequenza 
e' la foce del fiume Cesano. Ieri nella pausa pranzo ho approfittato di una mezz'ora per controllare
la spiaggia sassosa nel lato nord, quello in provincia di Pesaro, visto che proprio la foce divide le  
due provincie. Vento sostenuto e mare agitato motivi per cui diversi gabbiani sia comuni che reali
erano a riposo posati sulla spiaggia. In mezzo a loro c'erano anche una ventina di Beccapesci, queste sterne dal volo rapido e acrobatico si sono fatte fotografare senza problemi in maniera
molto confidente. Questi alcuni scatti...













sabato 19 settembre 2015

Ultime dalla costa



Poco, pochissimo tempo per fare BW. Mezz'ora alla foce del Cesano, un'ora sul litorale della spiaggia di Senigallia, qualche quarto a Montecucco e poi via di corsa; lavoro famiglia incontri 
" NO TRIV" e poi ancora lavoro...dura la vita del birdwatcher's , ma anche in poco tempo qualche bell'incontro... 



fratini



piovanelli tridattili



mignattino comune